L’Economia puntata del 5 novembre

Per l’Italia si prospettano due anni di crescita. Lo rilevano le previsioni economiche autunnali della Commissione europea che parlano di conti in ordine e di un graduale calo della disoccupazione.
E anche il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi vede l’uscita dal tunnel, confortato dalle stime europee e dell’Istat. Intanto il presidente della Banca centrale europea Draghi avverte: la politica monetaria da sola non basta, serve un nuovo patto per l’eurozona.
E in attesa del consiglio dei ministri, le regioni hanno deciso di sospendere il loro giudizio sulla legge di stabilità, aspettando il decreto salva-regioni.
Ospiti Mario Sensini, il Corriere della Sera, e il professor Carlo Alberto Carnevale Maffè dell’Università Bocconi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *