Incognita Brexit

Si apre una settimana complessa per l’Europa e per l’Italia.  Sul bilancio europeo e sul Recovery fund pesano veti incrociati, in particolare di Polonia e Ungheria. Cabina di regia e punti programmatici per la gestione delle risorse in arrivo dall’Europa anche sul tavolo del consiglio dei ministri. Mentre su tutto resta l’incognita Brexit, con il premier britannico Boris Johnson che si dice pronto a interrompere i negoziati dopo le richieste dell’Ue. Giuliana Palmiotta ne ha parlato con Enzo Moavero Milanesi, Direttore Luiss School of Law (già ministro per gli Affari europei e ministro degli Esteri e della cooperazione internazionale nel primo Governo Conte) e con Claudia Segre, presidente Global Thinking Foundation